logo luxtron
Azionamenti vettoriali per applicazioni speciali sensorless

I motori AC sincroni e asincroni hanno giocato un ruolo fondamentale nel progresso industriale degli ultimi decenni. Diverse tipologie di azionamento sono state sviluppate per le applicazioni più diverse mentre il continuo miglioramento dei semiconduttori e dei tool di sviluppo stanno avendo un forte impatto nel campo dei sistemi di controllo motore a velocità variabile.

La possibilità di comandare una macchina a induzione in modo vettoriale consente oggi di ottenere prestazioni che accorciano le distanze da quelle di un motore brushless a magneti permanenti. La scelta del tipo di motore più idoneo per applicazioni in cui sono richieste elevate coppie a rotore bloccato e dinamiche di funzionamento dunque non é più così scontata, e le diverse opzioni vengono ora valutate anche in base a parametri come il rendimento, le dimensioni fisiche e le possibilità di defulssaggio.
Vi è tuttavia una categoria di applicazioni in cui il motore brushless a magneti permanenti risulta comunque l'unico candidato date le sue caratteristiche di elevato rapporto coppia/inerzia che consente risposte dinamiche particolarmente veloci. Fanno parte di questa categoria le applicazioni servo, in cui é richiesta la massima velocità e precisione nei movimenti, e le applicazioni "direct drive" tipiche della trazione elettrica, con l'eliminazione dei componenti di trasmissione e i conseguenti vantaggi in termini di efficienza, rumore acustico e durata di vita.
Luxtron progetta Azionamenti vettoriali per controllo motore asincrono o brushless in assenza di sensore di posizione.
In regime dinamico si raggiungono prestazioni di tutto rispetto per la maggior parte delle applicazioni standard.
Il controllo di tipo vettoriale si basa sulla conoscenza della posizione angolare del rotore, e quest'informazione viene normalmente fornita da un sensore di posizione angolare (encoder, resolver, Hall). Tuttavia la presenza di tali sensori oltre ad aumentare i costi e gli ingombri costituisce un elemento critico per l'affidabilità del sistema.

Specifiche Tecniche

CPU basata su DSP (Digital Signal Processor) con elevata capacità di calcolo
Progettato per l'azionamento di motori a induzione o a magneti permanenti con controllo vettoriale
Algoritmi di controllo sensorless basati su tecniche avanzate come lo stimatore di Luenberger e la misura dell'anisotropia del flusso magnetico.
Capacità di erogare massima coppia in qualunque condizione di funzionamento.
Ogni progetto, essendo strettamente legato all'applicazione, viene elaborato e ottimizzato per soddisfare i requisiti della stessa, sia dal punto di vista dell'hardware sia da quello del software. L'elettronica risulta pertanto in grado in interfacciarsi al meglio con l'impianto da movimentare, svolgendo funzioni accessorie, come la misura di grandezze fisiche e il comando di determinate operazioni, normalmente demandate ad una logica programmabile esterna (PLC).

 

Ambiti di sviluppo

  • Robotica industriale
  • Macchine da traino e trattorini
  • Impianti per imballaggio
  • Magazzini automatici
  • Manipolatori e movimentazione carichi
  • Macchine per sollevamento e Gru
  • Centrifughe
  • Blowers e Ventilatori
  • Pompe sommerse
  • Piattaforme aeree
  • Macchine a taglio laser e Macchine Utensili
  • Levigatrici e Macchine da cantiere