logo luxtron
Inverter trifase per gruppi elettrogeni

La produzione di energia elettrica per unità mobili o per situazioni di emergenza viene implementata tipicamente tramite l'impiego di generatori a motore endotermico a combustione interna, che costituisce la fonte di energia, su cui vengono montati speciali alternatori a magneti permanenti.

In alcune applicazioni, specialmente nel settore militare, l'assenza di una vera e propria regolazione del regime di rotazione della macchina comporta la presenza condizioni estremamente variabili ai morsetti dell'alternatore, con tensioni e frequenze che possono raggiungere livelli particolarmente elevati.
L'esigenza di convertire questa energia in una forma più standard, con buone caratteristiche di stabilità e distorsione armonica, e quindi fruibile da parte delle utenze comuni, richiede che tali sistemi vengano interfacciati con speciali convertitori AC/AC in grado di assolvere tali funzioni, oltre al controllo del motore tramite apposite strategie.
Ne é un esempio la gamma di generatori di tensione trifase + neutro per applicazioni industriali e da campo con potenze fino a 50 kW di picco.

Specifiche tecniche

Sezione di potenza basata su ponte raddrizzatore semi-controllato ad SCR e ponte inverter ad IGBT. Procedura di soft start tramite parzializzazione in angolo di fase. Stabilizzazione del DC bus tramite controllo a zero-cross.
Frequenza di switching oltre la soglia udibile, con riduzione automatica in caso di temporaneo sovraccarico.
Ingresso compatibile con tensioni trifase variabili nel range 100Vac – 1000Vac (1500 Vpk) e frequenze fino a 1000 Hz con elevata distorsione armonica.
Uscita trifase sinusoidale 400Vac +/- 3% con frequenza 50Hz +/- 1% e distorsione armonica totale < 5% a pieno carico.
Possibilità di commutare l'uscita su funzionamento monofase con corrente pari a 3 In.
Protezioni da corto-circuito, sovra-temperatura, sotto-tensione, sovraccarico, tensione DC in uscita.
Integra controllo per motorino passo-passo atto ad aumentare o diminuire il numero di giri del motore endotermico in funzione dell’assorbimento dei carichi in uscita.
Possibilità di parallelamento tramite sincronizzazione delle uscite con settaggio automatico del funzionamento master-slave.
Range di temperatura ambiente di funzionamento: -20°C / + 40°C
CPU multiprocessore basata su DSP Texas serie TMS320F2808 e dsPIC Microchip serie 33F.
Ingressi e uscite analogici e digitali optoisolati.
Interfaccia utente mediante tastierino e display.
Comandi ausiliari tramite seriale RS485.
Monitoraggio parametri di funzionamento e diagnostica tramite applicativo PC.
Data logging con conteggio e memorizzazione ore di funzionamento.
Progettazione hardware compatibile con chiusura ermetica in contenitore IP66.

 

Ambiti di sviluppo

  • Generatori a motore endotermico 
  • Dispositivi a scarica nei gas e sorgenti laser
  • Saldatrici ad arco
  • Impianti per trattamenti termici a induzione
  • Forni industriali, Essicatori, Inceneritori
  • Impianti di refrigerazione
  • Trattamento rifiuti speciali
  • Fonditrici per il settore orafo e odontotecnico
  • Celle a combustibile

power4.jpg

power2.jpg